Dentro di noi c’è tutto quello di cui abbiamo bisogno per vivere lo stare bene.

Sintomi e terapia

Nella visione della Psicologia Multifattoriale e dell’Ipnosi interattiva i sintomi vanno analizzati e risolti individuando il modo non sano di essere del paziente. Sono, cioè, in stretta relazione con il prevalere della sua parte non sana e non possono quindi essere trattati diversamente. I sintomi hanno significato all’interno di una diagnosi di personalità della persona che li vive, all’interno del suo modo non sano di essere.

 


Significato dei sintomi

Le problematiche (come la depressione, l’ansia, gli attacchi di panico, l’insonnia) sono spesso solo gli effetti del vivere prevalemente il modo non sano di essere, ossia del prevalere abitualmente nel paziente la parte non sana. Per questo è importante affrontare la terapia partendo dall’analisi e dell’individuazione del profilo di personalità del paziente.

 


Partire dal modo non sano di essere

Anche in relazione dell’alto tasso di comorbilità riscontrato nella pratica clinica, se si vuole comprendere le problematiche del paziente si deve necessariamente conoscere la persona in cui hanno sede.

 

I sintomi non possono essere risolti come elementi a sé stanti, ma vanno affrontati e risolti all’interno del depotenziamento del modo non sano di essere della persona.

 

Qualora ci si limitasse ad affrontare le problematiche indipendentemente dall’analisi del profilo di personalità l’eventuale superamento dei sintomi sarebbe momentaneo e si andrebbe incontro alla loro riapparizione dopo un certo lasso di tempo oppure il disagio di fondo non risolto troverebbe altre forme sintomatiche con cui esprimersi.

 


Percorso terapeutico

Con la Psicologia Multifattoriale si evita di ridurre il percorso terapeutico soltanto a un’indagine sulle problematiche del paziente, un’indagine costante e continua che di fatto rafforza le problematiche in atto.

 

Una volta stabilita la diagnosi, infatti, lo sforzo maggiore va riferito al processo di cambiamento. Ed eventuali altri riferimenti del paziente al proprio disagio vanno riferiti e collegati alla diagnosi fatta: cioè al tipo umano, alla modalità e allo stile condizionati del paziente.

 

Le problematiche possono essere dunque affrontate e risolte attraverso un percorso psicoterapeutico che mediante l’uso dell’Ipnosi Interattiva e della Psicologia Multifattoriale lavori affinché prevalga nella persona la parte sana e affinché venga vissuta dal paziente con continuità e stabilità raggiungendo così uno stato di benessere.